TAR SICILIA (CATANIA) - SENTENZA 26.03.2024 N. 1182

In materia di procedure concorrenziali per l’affidamento di commesse pubbliche, la responsabilità per danni conseguenti all’illegittima aggiudicazione, al fine di potersi configurare un diritto al risarcimento, non esige la prova dell’elemento soggettivo della colpa della stazione appaltante, giacché la responsabilità, negli appalti pubblici, è improntata – secondo le previsioni contenute nelle direttive europee – ad un modello di tipo oggettivo, disancorato dall’elemento soggettivo, coerente con l’esigenza di assicurare l’effettività del rimedio risarcitorio. ...
Leggi la sentenza integrale

 

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.