TAR LAZIO (LATINA) - SENTENZA 03.02.2024 N. 95

In virtù del c.d. principio di equivalenza, che ammette la comparazione tra prodotti aventi specifiche tecniche equivalenti a quelle richieste dalla lex specialis, deve ritenersi legittima l’aggiudicazione di una gara di appalto di forniture, nel caso in cui, nonostante che l’operatore economico non abbia offerto il prodotto esattamente previsto dalla lex specialis: 1) il giudizio tecnico formulato dalla commissione sia fondato su una motivazione che abbia espressamente ritenuto il prodotto offerto dal concorrente vittorioso in possesso delle caratteristiche richieste dalla lex specialis di gara; 2) il seggio di gara abbia attribuito allo stesso un punteggio non affetto da evidenti aspetti di erroneità o illogicità; 3) il concorrente non vittorioso non abbia addotto e/o evidenziato alcun concreto elemento a supporto dell’affermazione secondo la quale il prodotto del concorrente vincitore sarebbe “radicalmente diverso” da quello richiesto dal capitolato ...
Leggi la sentenza integrale

 

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.