CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA 05.09.2022 N. 7709

Anche una precedente risoluzione consensuale di appalto con altra stazione appaltante rientra tra le circostanze oggetto di obbligo dichiarativo in capo al concorrente di una procedura di gara, potendo potenzialmente rilevare quale pregresso episodi o professionale da riferire alla stazione appaltante, in quanto suscettibile di integrare una delle cause di esclusione dalla procedura previste dall’art. 80, comma 5, lett. c) e ss. del d.lgs. n. 50 del 2016, a condizione che da tale risoluzione sia desumibile che la stessa sia dipesa da una condotta astrattamente idonea a fare dubitare dell’integrità ed affidabilità dell’operatore economico, in vista dell’affidamento dell’appalto...
Leggi la sentenza integrale

 

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.