TAR UMBRIA - SENTENZA 22.01.2018 N. 56

In tema di appalti pubblici regolamentati dal nuovo Codice dei Contratti di cui al D.Lgs. n. 50/2016, la disciplina dettata dall’art. 95, comma 10, impone l’obbligo per tutti i concorrenti di indicare in sede di offerta economica i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Detto obbligo sussiste anche in ipotesi di silenzio del bando, da ritenersi sul punto eterointegrato, con conseguente esclusione del concorrente che non abbia provveduto all'indicazione dei suddetti oneri, non potendosi ricorrere nemmeno al soccorso istruttorio – diversamente dal sistema previgente dettato dal D.Lgs. n. 163/2006 – trattandosi di indicazione costituente elemento essenziale dell’offerta...
Leggi la sentenza integrale

Dove siamo

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sul sito stesso. Accetta per proseguire o leggi l'informativa completa.
Leggi l'informativa sulla Privacy Accetto